ETHNOS ET-NOS oltre la musica Festival Internazionale di Musica Etnica XIV edizione PDF Stampa E-mail
Fonte: Franco Maresca   
dal 15 al 30 luglio 2008
Napoli, San Giorgio, Portici, Ercolano Parco dei Quartieri Spagnoli

infoline: 0818823978
www.festivalethnos.it
Direzione Artistica
Gigi Di Luca

Ethnos - Festival Internazionale di Musica Etnica organizzato dalla cooperativa La Bazzarra, per la direzione artistica di Gigi di Luca, nasce nel 1995 con l'intento di recuperare le arcaiche tradizioni dell'area vesuviana. Da allora ha allargato il suo raggio d'azione, diventando uno dei maggiori osservatori di musica etnica in Italia, che porta avanti la convinzione che la musica facilita la comunicazione e favorisce l'incontro fra culture e che, attraverso essa, si può iniziare quel dialogo interculturale che è ormai un'esigenza imprescindibile. La quattordicesima edizione si terrà come di consueto nelle seconda metà di luglio, dal 15 al 30 , e avrà varie location: il parco dei Quartieri Spagnoli (Napoli), Villa Bruno (San Giorgio a Cremano), Villa Campolieto (Ercolano), Villa Savonarola (Portici). La quattordicesima edizione si arricchisce di una nuova sezione, "Et Nos.. oltre la musica": tre serate di cinema , videoproiezioni, incontri con musicisti e scrittori, presentazione delle iniziative promosse dalle associazioni locali impegnate sui temi della cooperazione, dell' intercultura e dell'immigrazione.


Concerti

Domenica 20 Luglio
Ore 21
Parco dei Quartieri Spagnoli
Afel Bocoum - Nigeria/Mali
ingresso 10 euro
Afel Bocoum è l'erede del leggendario musicista Ali Farka Touré, nato e formatosi nel Mali, sulle rive del Niger, nel piccolo villaggio di Niafunké. Bocoum, accompagnato dal suo gruppo Alkibar, usa il fiume come guida e fonte d'ispirazione. Personaggio di spicco tra i griots, i cantastorie dell'Africa, Bocoum attinge alla moltitudine di linguaggi, ritmi e melodie della tradizione del Mali e la sua musica diventa strumento di comunicazione e di sensibilizzazione sociale. Gli strumenti usati da Boco um sono: njarka (violino ad una corda), njurkel (chitarra a due corde), calebasse, una chitarra acustica

Lunedì 21 Luglio
Ore 21
Villa Campolieto, Ercolano
Esma Redzepova - Macedonia
ingresso 8 euro
Esma Redzepova è conosciuta come interprete di una tradizione cittadina: quella dei Roma di Skopje, capitale della Macedonia, la città cosmopolita, pacifica e 'orientale' che fu turca sessant'anni prima di Istanbul. A Skopje risiede, vive e lavora, appare in televisione; oltre a continuare a rappresentare il suo paese nel mondo, ha costruito intorno a sé una scuola di musica, un museo di arti e tradizioni locali e vari centri di assistenza e animazione, soprattutto per bambini.
Ha inciso più di 500 lavori., è stata presente in films e video famosissimi ed è stata candidata da un lungo elenco di organizzazioni internazionali al Premio Nobel per la Pace per il 2000.

Mercoledì 23 Luglio
Ore 21
Villa Bruno, San Giorgio a Cremano
Asif Ali Khan & Party - Pakistan
ingresso 8 euro
"Il cantante qawwâl non canta per se stesso: egli collega l'ascoltatore con l'invisibile, l'immateriale, e lo guida verso una percezione del impalpabile aspetto del mondo. Ci si siede in un "Mehfil" (riunione) per ascoltare con la propria anima."
(Claire Devos, Qawwâli, Editions du Makar).
Asif Ali Khan appartiene a una famiglia di famosi musicisti. Egli è il talentuoso protetto del grande maestro Late Qawwali Ustad Nusrat Fateh Ali Khan, che della sua musica ha detto che "in questa età atomica in cui ogni singola persona viene dopo il guadagno materiale, la musica può dare la tranquillità spirituale e la pace della mente".
Prendendo ispirazione dal suo mentore, Asif e il suo ensemble hanno un unico e contemporaneo tradizionale stile di rendering. Asif Ali Khan è stato fortemente influenzato dal suo maestro. Si potrebbe giustamente affermare che l'eredità di Late Ustad Nusrat Fateh Ali Khan rivive nella sua voce.

Sabato 26 Luglio
Ore 21
Parco dei Quartieri Spagnoli
Compagnia di flamenco Antonio Marquez - Spagna
In Fiesta Flamenca
ingresso 15 euro
Il ritorno del personaggio centrale (Antonio Màrquez) alla propria terra natìa per sposarsi, l'incontro con la madrepatria, con la sua gente e col suo sentimento d'amore, danno vita ad una serie di danze di flamenco che si intrecciano col filo narrativo dell'opera. Antonio Màrquez presenta il flamenco nella sua forma più genuina e più vera, quella di una celebrazione folclorica in cui cantaores e tocaores accompagnano i ballerini, incitando una danza in cui il potere della seduzione si unisce ad una felicità spensierata. La coreografia di Matilde Coral, Antonio Màrquez e Currillo, e l'eccellente esecuzione dei protagonisti, rappresentano l'impareggiabile cornice in cui prende forma, attraverso la danza del flamenco, una traboccante manifestazione di sentimenti. Come nella migliore tradizio ne della danza spagnola, i suoni prodotti dalle mani e dai piedi dei ballerini (legati indissolubilmente al canto e alle chitarre), creano un'atmosfera di gioia e di sensualità.

Domenica 27 Luglio
Ore 21
Parco dei Quartieri Spagnoli
Omar Sosa Quartet - Cuba
In Afreecanos
ingresso 10 euro
Il dinamico Omar Sosa ha dato vita a una delle più ricche combinazioni artistiche della sua generazione. A una sconfinata curiosità culturale, il pianista accosta una misteriosa capacità di unire elementi apparentemente diversi. Le precedenti uscite discografiche si sono mosse tra la parola parlata e l'hip hop, i viaggi nel tempo, fino all'antica musica degli Gnawa del Marocco. Per il nuovo CD Afreecanos, Omar ha scelto di collaborare con un'estesa formazione di musicisti, tutti provenienti da paesi che direttamente o indirettamente hanno un legame con il continente africano (Cuba, Mozambico, Francia, Senegal, Mali, Brasile, Usa, Guinea, Marocco). Il sen so di pace e di universalità dell'Africa sono il punto di forza dell'intero progetto.

Lunedì 28 Luglio
Ore 21
Villa Savonarola, Portici
Gangbè Brass Band - Benin
ingresso 8 euro
La Gangbé Brass Band è stata creata nel 1994 dai musicisti provenienti da Cotonou-Benin.
L'intento della Gangbé Brass Band è promuovere l'originalità della musica del Benin prendendone i ritmi tradizionali contaminandoli con armonie jazz. I testi raccontano della vita, delle ingiustizie politiche
e della sofferenza delle donne del loro popolo.
Gangbé, che vuol dire "suono di metallo" in fon, ha uno stile inimitabile ed un approccio assolutamente contemporaneo.
La Gangbé Brass Band trae la sua ispirazione dal patrimonio musicale dell'antica Dahomey, indipendente dal 1960, l'ex Dahomey è divenuto Repubblica popolare del Benin nel 1975 e dall'Africa nera in generale.
I ritmi prodotti dalle diverse percussioni sono ipnotici, le pelli scure e le voci sembrano dare un tocco di colore molto acceso alle vibrazioni corporali ed acustiche che trasmettono.
La particolarità e la forza della loro musica consiste nell'uso degli ottoni (trombe, sax, tromboni e tuba basso) che si amalgamano con le diverse percussioni, le voci e i movimenti corporei tipicamente africani nei concerti dal vivo.
I loro concerti "live" sono affascinanti e pieni di virtuosismo e coinvolgono lo spettatore per tutta la durata dello spettacolo.
Una festa della musica africana, un grande, irresistibile, trascinante spettacolo di suoni, di colori, di movimento


Convegno


Mercoledì 30 Luglio

Ore 18.00
Villa Bruno - San Giorgio a Cremano
Le terre del rimorso

Ingresso 8 euro
Festa delle tradizioni popolari
Convegni, seminari, concerti
Un titolo provocatorio " Le terre del Rimorso ", per fare un viaggio a ritroso, fino al tempo di Ernesto De Martino. Una sezione dedicata alla musica popolare del Sud Italia in cui, studios i, antropologi, musicisti e danzatori si incontrano e si confrontano sul terreno comune della cultura popolare. Una straordinaria giornata in cui a partire dalle ore 18, si terranno seminari sulle danze popolari e sugli strumenti della tradizione come organetti, tamburello, zampogna, chitarra battente; un convegno con la partecipazione del Prof. Paolo Apolito, Luigi Chiriatti ed altri etnomusicologi: una festa-concerto con la partecipazione di tutti i musicisti e danzatori.


Film:
Ore 21.00
Ingresso 3 euro

Martedì 15 Luglio
"Genina"
Presentazione del disco di Marzouk Mejri
Film: Fela Kuti : 'Music is the weapon'

Mercoledì 16 luglio
"Nostra patria è il mondo intero"
Presentazione del disco di Brigada Internazionale et Daniele Sepe
Film: Rebel Music. The Bob - Marley Story

Giovedì 17 luglio

Presentazione progetti associazioni
Film: Amandla!: a revolution in four-part harmony
 
< Prec.   Pros. >

go to top Torna in alto go to top

dal 10 giugno 2006
Menu
Home
Contatti
Links
Fonti
Archivio Articoli
Cerca nel sito

Annuncio Pubblicitario